Che cosa fare a Pasqua e Pasquetta 2018 in Piemonte e a Torino

Pasqua e Pasquetta 2018 sono arrivate, con le immancabili uova di cioccolato ai bambini e – non si è mai troppo grandi per cose come queste – a quelli un po’ più cresciuti. Il calendario liturgico si riempie di riti e rappresentazioni legati alla Passione e alla Resurrezione di Gesù. Accanto alla feste religiose anche eventi come feste folkloristiche, fiere, mostre, mercati e concerti.

Per chi non sa cosa fare a Pasqua e Pasquetta 2018 in Piemonte e cerca un’occasione per seguire celebrazioni religiose oppure per svagarsi e trascorrere felicemente del tempo con il proprio partner, in famiglia e con i propri amici, riportiamo una selezione di eventi sul territorio piemontese.

Tra le tante rievocazioni religiose nei vari comuni piemontesi, quello di Vercelli offre anche quest’anno un ricco programma di eventi e concerti anche di musica classica, tra i quali la Processione della Macchine.

Per prendere una boccata di aria fresca e godersi la primavera, i suoi profumi e il sole, sono molti i luoghi da visitare. In provincia di Torino, Il Castello di Pralormo, apre proprio i battenti sabato 31 marzo, vigilia di Pasqua: una vasta schiera di tulipani attende i visitatori, è una meta suggestiva per i molti colori che offre. Per i bambini, ma solo su prenotazione, lunedì 2 aprile, al Castello di Miradolo la Caccia al Tesoro Botanico, un viaggio per famiglie alla scoperta degli alberi più interessanti e curiosi. Sarà aperto anche il Castello di Racconigi con mostre ed eventi che lo renderanno ancora più interessante. Il giorno di Pasquetta è il primo giorno di apertura del Castello Dal Pozzo, nel piccolo comune in provincia di Novara sul Lago Maggiore, che si trasforma nel Castello delle Sorprese, dove la fantasia insieme alla storia regneranno sovrane, con un ricco spettacolo per famiglie. Restando nell’ambito della fantasia, ma legato all’arte circense, si terrà a Casale Monferrato il Fantasy Circus Festival, tre giorni, da venerdì 30 marzo fino a Pasqua, di spettacoli in strada e della compagnia MagdaClan, con laboratori per bambini, concerti, aree dedicate all’artigianato, alle illustrazioni artistiche e all’enogastronomia.

Invece sul settore fieristico, alcuni paesi e città hanno organizzato mercati vari e manifestazioni per i giorni di Pasqua e Pasquetta: come a Bra, con tre giorni dedicati all’enogastronomia, al territorio e all’arte, oppure la mostra mercato interscambio di oggetti antichi, usati e di antiquariato e fiera dei prodotti agricoli ed artigianali di Berzano di San Pietro, e ancora con la festa patronale di Quincinetto e a Cerrina con una nuove edizione della camminata enogastronomica Mangià an Munfrà.

Per passare le festività pasquali visitando mostre e musei, l’offerta in tutto il Piemonte è ampia, maggiormente a Torino. Ad esempio le mostre di Palazzo Madama a Torino: Gianfranco Ferré. Sotto un’altra luce: Gioielli e OrnamentiElisa Sighicelli. Doppio Sogno, Perfumum. I profumi della storia, Carlo Magno va alla guerra, Pietro Piffetti tra arte e scienza. Il restauro del planetario e le meraviglie dell’intarsio. Un po’ di multimedialità alla mostra #SOUNDFRAMES nella Mole Antonelliana e di fotografie di moda ai Musei Reali dell’artista Frank Horvat. Invece, cambiando tematiche e andando su fotografie e reportage di conflitti è possibile visitare le due mostre Arma il prossimo tuo. Storie di uomini, conflitti, religioni e, a Casale Monferrato, Le donne e le guerreThe Art of the Brick, è la mostra che utilizza mattoncini Lego come unico mezzo artistico alla Promotrice delle Belle Arti del Parco Valentino di Torino. Per concludere, ottime mostre di pittori e illustratori sono quelle su Giorgio de ChiricoFilippo De PisisFerenc Pintér.

Auguriamo a tutti voi lettori delle buone vacanze di Pasqua.