Basiliche, chiese, santuari e abbazie da vedere in Piemonte

Il Piemonte è una regione ricca di luoghi religiosi e di culto che ogni anno attirano numerosi turisti da tutto il mondo.

Il monumento simbolo della regione è la Sacra di San Michele, situata sulla cima del monte Pirchiriano, a circa 40 km a ovest di Torino. Ai visitatori si offre un panorama sul capoluogo piemontese e sulla Val di Susa.

A est rispetto a Torino, si trova la Basilica di Superga, anch’essa con un panorama sulla città trovandosi in cima a una collina. La chiesa ospita nei sotterranei le tombe della dinastia Sabauda.

Nella metropoli è da notare in primis il Duomo San Giovanni Battista che ospita la Sindone mentre la Real Chiesa di San Lorenzo, parte di Palazzo Reale, dispone di una copia del telo sacro. Attraversando il fiume Po, ci si trova davanti alla Chiesa della Gran Madre di Dio, riconosciuta per la sua forma architettonica che riprende il Pantheon di Roma. In zona del Quadrilatero, il Santuario della Consolata è facilmente riconoscibile per la torre campanaria e la statua della Madonna.

Opere d’arte note del Santuario di Maria Ausiliatrice sono l’affresco della cupola di Giuseppe Rollini e il dipinto sull’altare maggiore di Tommaso Lorenzone che rappresenta Maria Ausiliatrice. La Chiesa di San Domenico ha come caratteristica specifica quella di essere l’unica chiesa medievale di stile gotico della città sopravvissuta fino ai giorni nostri.

In provincia di Asti i due edifici religiosi più importanti sono l’Abbazia di Santa Maria di Vezzolano, la cui fondazione viene raccontata dalla leggenda di Carlo Magno, e la Basilica di San Giovanni Bosco dedicata al santo sociale torinese, meglio noto come Don Bosco.

Andando verso nord, a un’altezza di 1.159 metri si trova il Santuario di Oropa, situato sull’omonimo Sacro Monte. Probabilmente ancora più conosciuto è il Sacro Monte di Varallo con le sue 45 cappelle affrescate, popolate da oltre 800 statue di terracotta policroma a grandezza naturale. Dal 2003 entrambi i sacri monti fanno parte del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Ad Arona è impossibile non vedere la Statua di San Carlo Borromeo, alta circa 35 metri, da dove i visitatori possono godere del panorama sul Lago Maggiore.

Tornando in Val di Susa, l’Abbazia di Novalesa presenta due cicli di affreschi dell’XI secolo, dedicati a Sant’Eldrado e a San Nicola di Bari.

Sempre in montagna, però in Valle Stura di Demonte, provincia di Cuneo, si può visitare il Santuario di Sant’Anna di Vinadio, inizialmente realizzato per l’accoglienza dei pellegrini. Lasciando le Alpi alle spalle, il Santuario di Vicoforte costituisce una delle chiese monumentali più importanti del Piemonte, la cui cupola con sezione orizzontale ellittica risulta essere la più grande di tale forma al mondo.

E’ disponibile una mappa dei luoghi religiosi indicati in questo articolo.