La Camera dei deputati del Parlamento Subalpino di Torino

La Città di Torino vanta un’articolata e affascinante storia che l’ha vista protagonista soprattutto nell’epoca risorgimentale, un periodo che ha cambiato il corso della storia d’Italia, in cui divenne la chiava nel processo di espansione del Regno di Sardegna.

Nel cuore di Torino vi è proprio uno dei luoghi simbolo preunitari: La Camera dei Deputati del Parlamento Subalpino, conservata all’interno del Museo Risorgimentale di Torino nel Palazzo Carignano. Oltre a essere conosciuta per la sua bellezza suggestiva, la Camera dei Deputati costituisce uno dei simboli della nascita e dello sviluppo della democrazia in Italia. Qui si è compiuto il percorso legislativo che ha portato all’Unità del nostro Paese.

È un’ampia aula rotonda realizzata nel ‘600 da Guarino Guarini che venne utilizzata fino al 1830 come sala delle feste dai principi di Carignano. In seguito fu destinata a pubblici uffici e vi si riunì il Parlamento Subalpino.

I recenti restauri hanno recuperato la decorazione del 1859 e oggi appare come nell’ultima seduta del 1860, perfino l’orologio e il datario sono fermi a quel giorno. I seggi del parlamento che occuparono Cavour, Garibaldi, Massimo D’Azeglio, Vincenzo Gioberti e Cesare Balbo furono intagliati dall’ebanista reale Gabriele Capello, detto Moncalvo, mentre il bassorilievo con Carlo Alberto che consegna lo Statuto di Giuseppe Dini fu aggiunto nel 1898. Il Ritratto di Vittorio Emanuele II è opera firmata e datata da Carlo Felice Biscarra (1862).È l’unica aula parlamentare rimasta integra in Europa tra quelle nate con le rivoluzioni del 1848.

Vista la fragilità della struttura e la sua grande importanza storica, durante l’anno la Camera è visibile solo da un affaccio esterno, dove è possibile godere di un’ottima visione d’insieme. In alcune date, come ad esempio durante “Giornata dell’Unità Nazionale e della Costituzione”, è invece possibile visitare l’interno sempre con un numero limitato di visitatori alla volta. Una preziosa testimonianza della storia d’Italia assolutamente da ammirare, insieme al percorso espositivo del Museo del Risorgimento.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.