Regione Piemonte investe 500 mila euro su treni storici e turistici

La Regione Piemonte avvierà  una serie di tavoli per definire, in accordo con Fondazione Ferrovie dello Stato e i territori, il calendario delle corse dei treni storici per il 2019.

Ad essere interessati saranno le tre tratte inserite nel progetto nazionale della Fondazione Ferrovie dello Stato Binari Senza Tempo, a cui la Regione Piemonte aderisce dal 2015: Ceva-Ormea, Novara-Varallo e la Asti-Castagnole delle Lanze-Nizza Monferrato, riattivata a novembre 2018. Sono inoltre allo studio ulteriori treni speciali in altre province, in fase di definizione.

Gli assessorati regionali ai Trasporti e al Turismo sono quindi impegnati per la prima volta a svolgere un’azione di coordinamento, mettendo inoltre a disposizione 500mila euro per coprire parte delle spese per i treni storici previsti nel corso dell’anno. Nel caso in cui gli incassi di bigliettazione permettano di risparmiare parte di queste risorse, l’accordo con la Fondazione FS prevede inoltre che quest’ultima re-investa gli importi in Piemonte nell’anno successivo.