Tornano le Giornate di Primavera del Fondo Ambiente Italiano con centinaia di aperture il 15 e 16 maggio

Dopo più di un anno si ritorna ad assaporare la bellezza e la cultura dal vivo, grazie alle Giornate di Primavera del FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Sabato 15 e domenica 16 maggio infatti, disposizioni governative permettendo, come non sembra azzardato supporre, avranno luogo ben 600 riaperture in 300 città italiane, che offriranno ai turisti italiani e agli appassionati di arte la possibilità di ritornare a visitare dal vivo ville e parchi storici, residenze reali e giardini, castelli e monumenti, orti botanici e percorsi naturalistici anche in bicicletta. Insomma, a passare giornate intere immersi nelle bellezza e nella cultura che soltanto il nostro Paese può offrire.

L’edizione 2021 delle Giornate di Primavera sarà anche l’occasione per rendere nota, attraverso la scelta dei luoghi e la narrazione che di essi verrà fatta, la nuova visione culturale della Fondazione, sempre più attenta alle questioni ecologiche e al rapporto Ambiente-Natura. E l’Italia, come nessun altro paese al mondo, è ricca di esempi di come la co-evoluzione armonica di Natura e Uomo abbia creato paesaggi unici. L’ambiente rappresenta non soltanto gli aspetti naturali, ma anche il rapporto che, in molti dei luoghi protagonisti delle Giornate di Primavera del FAI, unisce Natura e Storia. La cultura di tantissimi siti FAI è dettata da una perfetta sintesi tra le scienze umane e quelle naturali.

Ma le Giornate di Primavera del FAI non sono solo un’occasione unica per far entrare in contatto la Fondazione e i suoi luoghi e la gente. Ormai da molti anni sono anche la principale occasione per la raccolta fondi della Fondazione, che permette a chi vi aderisce di prendere parte attiva nella missione del FAI, cioè quella di valorizzare i siti più suggestivi del territorio nazionale al meglio. Per farlo il pubblico potrà effettuare una donazione libera – del valore minimo di 3 € – e anche sottoscrivere l’iscrizione annuale, online oppure in piazza durante la manifestazione. La donazione online consentirà di prenotare la propria visita, assicurandosi così l’ingresso nei luoghi aperti dal momento che, per rispettare la sicurezza di tutti, i posti disponibili saranno limitati.

La riapertura in presenza delle Giornate di Primavera del FAI consente di immergersi a tutto tondo nella bellezza e nella cultura sconfinata che il nostro Paese offre, con la possibilità, da quest’anno, di non trascurare nemmeno il tema delicato e attualissimo dell’ecologia. Non c’è niente di meglio, in periodi di difficoltà estrema negli spostamenti, che puntare tutto sul turismo locale, vista anche la uniforme distribuzione dei siti FAI su tutto il territorio nazionale.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.