La Riserva Naturale Speciale del Meisino e dell’Isolone Bertolla. Un paradiso naturalistico alle porte di Torino

La riserva naturale del Meisino e dell’Isolone di Bertolla è una riserva naturale a gestione regionale che fa parte delle 12 aree protette che compongono il Parco del Po Torinese.

Al suo interno, è incluso il parco del Meisino che è l’area pianeggiante ai piedi della collina di Superga, uno dei più grandi parchi della città di Torino con un’estensione 45 ettari. L’area comprende l’area del cimitero di Sassi, proseguendo sulla riva destra del fiume e congiungendosi quindi a San Mauro Torinese, attraverso la zona detta di Pulchra Rada.

Le altre due aree, incluse nella riserva naturale torinese, sono il parco Colletta e il parco dell’Arrivore che si trovano sulla sinistra idrografica del Po e dall’Isolone di Bertolla che lo separa dal parco del Meisino.
Storia

La riserva naturale fu istituita per tutelare le zone umide presenti attorno alla confluenza nel Po della Stura di Lanzo. L’area fu spesso soggetta a ricorrenti allagamenti causati dalle piene del Po. Il problema fu risolto nel 1952 dalla posa di un argine in muratura che ha permesso di creare la Diga del Pascolo per la produzione di energia idroelettrica e l’isolone di Bertolla.

L’odierna area della riserva comprende, oltre ad aree in precedenza agricole, anche un ex galoppatoio militare, utilizzato dall’esercito anche come poligono di tiro.

L’Isolone di Bertolla rappresenta un’area naturalistica intatta che è l’unico esempio di garzaia urbana presente in Italia. Al suo interno, sono presenti molti pioppeti in via di rinaturalizzazione, utilizzati per la nidificazione da una vasta colonia di aironi cenerini, ma tutta la riserva presenta un importante interesse ornitologico, con circa 100 diverse specie di uccelli tra cui lo svasso maggiore e il tuffetto, il germano reale e la gallinella d’acqua.
Il parco dell’ex galoppatoio militare del Meisino è stato riaperto dal Comune di Torino nell’autunno 2020, con più di quarantamila mq tornati a disposizione della cittadinanza all’interno della riserva naturale del Meisino. All’interno del parco è nato un sentiero naturalistico e i ciclisti dispongono di un percorso all’interno dell’area. Il parco è stato delimitato per evitare accessi impropri nella vecchia struttura militare, mentre lungo le sponde del Po sono state rimosse soltanto le parti pericolanti.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.