I numeri del turismo a Torino nell’anno del coronavirus

La pandemia, i lockdown e le restrizioni anti-Covid hanno privato Torino di 2,4 milioni di presenze turistiche  determinando, per il solo comparto turistico-ricettivo, una perdita di 280 milioni di euro secondo i dati del consuntivo 2020 stilato da Federalberghi Torino.

I dati rivelano come l’unico periodo positivo per il turismo a Torino in un anno senza precedenti sia rappresentato dal mese di gennaio, quando il Covid-19 sembrava una minaccia lontana, e dalle prime settimane di febbraio. A partire dal 20 febbraio e dalla registrazione dei primi focolai epidemici in Italia sono cresciute esponenzialmente le cancellazioni per le prenotazioni dei mesi successivi.

Il mese più nero è stato aprile, in pieno lockdown, quando il tasso di occupazione è stato dell’1%. La ripresa estiva e i bonus vacanze non sono bastati a tamponare le perdite, con una percentuale di occupazione che non è mai salita oltre il 35%.

Per Federalberghi Torino: “Il bilancio finale conferma le nostre previsioni e dipinge un quadro preoccupante. È assolutamente necessario che si intervenga sui tributi locali per dare fiato alla categoria nell’attesa di una ripartenza che è ancora molto lontana”.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.