Mostra “Memorie dal sottosuolo” di Antonio Marras al Museo della Ceramica di Mondovì (Cn)

Antonio Marras propone la mostra “Memorie dal Sottosuolo” presso il Museo della Ceramica di Mondovì in provincia di Cuneo. Il primo pensiero, leggendo il titolo, ci porta al romanzo di Dostoevskij risalente al 1864. Il personaggio del romanzo, si interroga sulle motivazioni che lo hanno indotto a scrivere le proprie memorie e in contrapposizione, pensare a coloro che avrebbero impedito di farlo. La mostra, inaugurata il 14 dicembre 2019, visitabile fino al 15 marzo 2020, propone una serie di opere site specific –  sculture, installazioni e ambientazioni dislocate all’interno del primo piano del museo. Le opere di Antonio Marras“, sono state prodotte a Mondovì, proprio nei locali quali sottoscala e depositi, ambienti ed incontri avvenuti nella zona.

L’artista utilizza la ceramica con un occhio proiettato verso i classici che appartengono alla collezione del museo. Marras utilizza la ceramica come forma di indagine nei confronti del mondo, dove poter dare risposte e identificare relazioni. La curatrice della mostra “Memorie dal Sottosuolo” Francesca Alfano Miglietti, dice “La caratteristica prima di Antonio Marras è lo stupore di fronte alla collezione di ceramiche di Mondovì, di fronte ai vecchi stampi, ai vecchi depositi, nell’incontro con gli artigiani del posto,nello studio delle forme e degli elementi caratteristici del luogo, nel dialogo ininterrotto con la direttrice del museo, ha iniziato a esplorare molti dei luoghi in cui la storia della ceramica di Mondovì si è costruita ed ha avuto una sua caratteristica, e ha raccolto e scelto gli elementi su cui ha modulato il suo progetto espositivo. Installazioni, opere, scultureassemblaggi, objet trouvè, reperti, disegni.  Ancora una volta le opere di Antonio Marras sono essenziali ed eccessive, potenti e poetiche, ingombranti ed eteree, sembra che vogliano capovolgere e rivoltare l’ordine delle cose e immettere gli spettatori in uno spazio in cui forma, colore, mito, materiali, silenzio, vento, assenza preparano un “viaggio”che vuole coinvolgerci fisicamente”

Verrà prodotto un catalogo, all’interno del quale, le foto di Daniela Zedda proporranno l’ambientazione e la mostra installata.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.