2019 anno del Dolcetto

Il Dolcetto vitigno autoctono del Piemonte, diffuso nelle province di Asti, Alessandria, Cuneo e Torino, sarà portagonista del 2019 con le sue 12 DOC e DOCG, su inziativa dell’Assessorato all’Agricoltura, dei Consorzi di tutela, delle Enoteche regionali e delle Botteghe del vino.

La Regione intende sensibilizzare produttori e consumatori a valorizzare al meglio un’eccellenza vitivincola che ha la stessa dignità dei vini piemontesi già affermati sui mercati esteri.
Nel 2018 gli ettari coltivati a Dolcetto in Piemonte sono stati oltre 3.800 per la produzione delle 12 D.O: Dogliani DOCG, Dolcetto di Diano d’Alba o Diano D’Alba DOCG, Dolcetto di Ovada Superiore o Ovada DOCG, Dolcetto d’Alba DOC, Dolcetto d’Asti DOC, Dolcetto d’Acqui DOC, Colli Tortonesi Dolcetto DOC, Langhe Dolcetto DOC, Monferrato Dolcetto DOC, Pinerolese DOC Dolcetto, Dolcetto di Ovada DOC e il Piemonte Dolcetto DOC.

Per comunicare l’Anno del Dolcetto, la Regione Piemonte ha realizzato l’etichetta con l’immagine grafica Emoji Pattern (2018) ideata dall’artista Simone Monsi. L’etichetta è un omaggio alla cultura vitivinicola piemontese: in essa sono riportati 13 simboli stilizzati che evocano sapienza imprenditoriale e amore per i prodotti del territorio, ma anche divertimento, passione e gioia di condividere le proprie eccellenze con il resto del mondo. Un’immagine coordinata, che Consorzi e produttori potranno utilizzare in occasione di saloni internazionali, fiere, eventi per identificare il Dolcetto, vino prodotto in Piemonte.