Guida al Salone del Gusto : Incontri e luoghi principali

Dal 20 al 24 settembre 2018 vi aspetta a Torino il Salone del Gusto con una nuova formula, come tutti gli anni, destinata a sorprendere 

Food for Change è il tema di un’edizione come sempre diffusa e aperta, che individua nel cibo il più potente strumento per avviare una rivoluzione lenta, pacifica e globale. La manifestazione internazionale rimodella quindi i propri confini per offrire alle centinaia di migliaia di visitatori e agli espositori e delegati provenienti da tutto il mondo un’esperienza ancora più appagante.

L’intento è coinvolgere nei cinque giorni il più ampio numero di partecipanti creando di fatto un nuovo evento nel centro della città di Torino facilitandone così la visita. Le sedi ufficiali saranno tre : Lingotto Fiere, Piazza Castello, Nuvola Lavazza. 

Lingotto Fiere accoglie due tra le più significative novità di questa edizione: le cinque grandi aree tematiche #foodforchange, costruite insieme ai delegati della rete; le cucine di strada e le birre artigianali che saranno allestite nello spazio antistante l’Oval per consentire ai visitatori di fruirne anche dopo la chiusura serale dei padiglioni.

#Foodforchange dedicherà le cinque aree a Slow Meat, Slow Fish, Cibo e salute, Semi, Api e insetti presentando un ricchissimo programma tra Conferenze con esperti del calibro di Maria Canabal, fondatrice e presidente del Parabere Forum, e Amitav Ghosh, scrittore, giornalista e antropologo indiano, forum con i delegati della rete di Terra Madre e percorsi interattivi in cui divertirsi e mettersi alla prova.

Moltissimi i Laboratori del Gusto che solleticano il palato dove assaggiare le “verdure di mare” e scoprire i mille usi della banana in cucina e da non perdere la Piazza del Gelato animata da Alberto Marchetti. Per una pausa letteraria ci sarà lo stand di Slow Food Editore, dove sfogliare le ultime novità della casa editrice.

All’Oval si troverà l’Arena di Terra Madre, lo spazio dedicato a migranti, giovani e popoli indigeni in cui ascoltare le storie, conoscere i progetti e condividere tradizioni. Oltre 40 cuochi si alterneranno alla Cucina di Terra Madre, in cui gustare i piatti tipici di ogni continente, mentre di fronte ci sarà la Caffetteria dei Presìdi per bere una buona tazzina con i migliori chicchi tutelati da Slow Food. Non mancheranno i Presìdi italiani e internazionali e la via animata dai produttori dei Mercati della Terra dal Nord al Sud Italia.

L’Oil bar darà la possibilità di degustare “l’oro verde” delle diverse regioni italiane grazie ai suggerimenti degli esperti della guida agli Extravergini di Slow Food. Sempre all’Oval, degustazioni guidate dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e conferenze con professori ed esperti.

In città invece Palazzo Reale ospita l’Enoteca, con oltre 600 etichette, tra cui 130 Chiocciole della guida Slow Wine; tutti i 220 vini premiati dal concorso Mondial des vins extrêmes organizzato dal Cervim e dedicato alla viticoltura eroica; 100 Triple A proposte da Velier, tra cui il Presidio georgiano dei vini in anfora, e molto altro.

Insieme all’Enoteca la piazzetta Reale ospita anche il Punto Mixology e i 16 Food truck, perfetti per una pausa golosa. L’Enoteca e i Food truck sono aperti tutti i giorni a partire dalle 12 e fino a mezzanotte (tranne lunedì) insieme al programma di attività messo a punto dalla Regione Piemonte che prevede, tra le altre cose, concerti, proiezioni cinematografiche e spettacoli teatrali, come quello di sabato 21 che avrà come protagonista il Leone d’Oro alla carriera 2018 Antonio Rezza.

La Casa Slow Food Piemonte si troverà in via Garibaldi angolo piazza Castello con uno spazio per dibattiti.

Per la città si snoderà anche il calendario di Terra Madre IN: un ricchissimo programma di oltre 200 gli eventi per tutta la famiglia organizzati al di fuori degli spazi espositivi da associazioni, musei, fondazioni e parchi. Ci sarà per esempio il festival delle Migrazioni Siediti vicino a me in zona Porta Palazzo, ma anche i laboratori di pasta fresca con le anziane di Mirafiori. I bimbi di ogni età sono attesi, tra gli altri, al Museo del Risparmio per la Merenda con furto, o al Museo Egizio per indagare sulle abitudini degli antichi Egizi con Una fame da oltretomba!

Ricco di spunti sarà l palinsesto della Nuvola Lavazza che, oltre a una serie di appuntamenti dedicati al mondo del caffè e alle sue evoluzioni culturali e gastronomiche, propone conferenze con chef protagonisti di una cucina sostenibile: Olivier Roellinger, Pierre Thiam, Claudia Albertina Ruiz Sántiz e presentazioni di libri come le ultime pubblicazioni Con tutti i miei sensi di Alice Waters per Slow Food Editore e la collana Terra Futura,per rileggere gli attualissimi testi degli autori del Club di Roma, edita insieme a Giunti.

La sera infine Appuntamento a Tavola con grandi chef nella Sala dei 200 di Eataly e, per gli under 35, al Cambio con Matteo Baronetto.

Molto accessibile il prezzo 5 euro (+1 euro diritti di prevendita)  il biglietto singolo acquistato online entro il 19 settembre e 20 euro l’abbonamento per i cinque giorni, oltre i diritti di prevendita. L’incasso, al netto dei costi di gestione, verrà interamente destinato a finanziare il “diritto di partecipazione” dei delegati di Terra Madre e i progetti della rete Slow Food in Africa. Nei giorni dell’evento, il costo del biglietto di ingresso singolo acquistato alle casse è di rr10 euro.

Programma completo e ultimi aggiornamenti sul sito https://salonedelgusto.com/


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.