Il Parco La Mandria: un paradiso nel verde per le passeggiate e la bicicletta a due passi da Torino

In tempi di pandemia come quelli che stiamo vivendo, con cambiamenti di colore e regolamenti che si susseguono senza posa praticamente da un anno a questa parte, la ricerca di luoghi suggestivi

ma al contempo vicini e percorribili in poche ore è diventata la priorità per tutti i cittadini, anche nelle grandi città come Torino. Per i torinesi una grande opportunità per passare un pomeriggio in famiglia, all’insegna della natura e del relax è senza dubbio il Parco La Mandria, situato a Venaria Reale, a pochi chilometri dal centro.

Il Parco offre ai suoi frequentatori una piacevole immersione nella natura a 360°. È aperto tutti i giorni dalle 8, e offre diversi tipi di itinerari. Si può andare semplicemente per passeggiare o correre, data la sua estensione, oppure per affrontare gli itinerari “Percorsi Naturalistici”, sia nella sua versione “ridotta” (9,7 km) sia nella sua completezza (18 km), e “Itinerari per cercatori di alberi”. I primi propongono al visitatore un’immersione totale nelle bellezze naturalistiche e architettoniche del Parco, caratterizzato da una varietà di specie animali e vegetali impressionante, mentre i secondi, per veri appassionati, portano il visitatore a conoscere, scoprire o ricercare le varie specie di alberi presenti all’interno del Parco, seguendo vari itinerari, di cui uno, su prenotazione per gruppi, al di fuori dell’area aperta al pubblico generico, attraverso l’ausilio di una guida specializzata.

Il Parco La Mandria, poi, offre al visitatore un’accoglienza di tutto rispetto. Oltre alle aree pic-nic (tre in totale, decisamente spaziose), sono presenti, ben distribuiti lungo tutta la sua estensione, ben otto locali dove si può mangiare, tra pizzerie, ristoranti e bar. Inoltre, per i frequentatori che vengono da lontano, c’è anche la possibilità di pernottare direttamente all’interno del Parco con ben quattro alberghi nel perimetro della riserva e moltissimi altri nel circondario, facilmente raggiungibili. Sono tantissimi poi, i luoghi di interesse che il Parco mette a disposizione dei suoi visitatori. Tra essi spiccano senza dubbio la cosiddetta “Rotta dei boschi” con le “case” dei chirotteri, le residenze sabaude del Castello dei Laghi, di quello de La Mandria e della Bizzarria e le moltissime cascine storiche, che, a partire dal parco della Venaria, si susseguono senza interruzioni per molti chilometri.

Ma La Mandria non soddisfa soltanto i palati dei frequentatori che desiderano contemplare le bellezze di una riserva naturale unica nei dintorni di Torino, ma anche quelli degli sportivi. Il Parco rappresenta un’eccellente connubio tra performance sportiva e immersione della natura in modo particolare per i ciclisti e per i runner, con la possibilità di affittare anche sul posto una bicicletta per velocizzare la propria escursione e godere di porzioni di riserva più elevate. Rivolti principalmente alle famiglie sono infine i tour in trenino o in carrozza, che permettono di contemplare con lentezza e in pieno relax le meraviglie che il Parco offre.

Insomma, visitare il Parco La Mandria rappresenta la gita perfetta in qualsiasi condizione sanitaria ci si trovi. Un’opportunità unica per i torinesi, per non rinunciare al movimento e alla natura anche in periodi di chiusura forzata di quasi tutte le attività di interesse.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.