Mostra “L’AUTO VISTA DALLA LUNA” al MAUTO Museo Nazionale dell’ Automobile di Torino

La Mostra “L’Auto vista dalla Luna” è visitabile presso il MAUTO – Museo Nazionale dell’Automobile di Torino,dal giorno 11 al 22 luglio 2019.Un’appassionante Mostra per celebrare lo sbarco sulla Luna e per ricordare come erano le 4 ruote in quell’indimenticabile 1969. Il MAUTO dedica un “piccolo tributo” alla grande impresa dell’Apollo 11 che vide il primo sbarco sulla Luna, di cui si commemora il cinquantesimo anniversario. In una suggestiva atmosfera lunare, con l’ausilio di preziosi filmati dell’Archivio NASA, Teche Rai Centro Storico Fiat, le quattro vetture realizzate proprio in quell’anno, ci offrono uno spunto di riflessione di come “Eravamo sulle 4 ruote”. 

La Fiat 128, realizzata  al ritmo di 1800 unità al giorno, vanta il primato di essere la prima vettura del marchio a trazione anteriore. La Fiat 130, considerata ammiraglia di grande prestigio, che nonostante tutto non ottenne i risultati sperati. L’Autobianchi A 111, che grazie alle sue forme squadrate, e dotata di una meccanica moderna viene considerata all’avanguardia. Per passare poi all’ Autobianchi A 112, vettura mitica nata per contrastare la concorrenza della Mini, ottenendo un enorme successo e prodotta per ben 17 anni. A queste memorabili vetture si aggiunge la CHEVROLET CORVETTE, unica vettura straniera della Mostra, guidata dagli astronauti dell’epoca, che ne ricevevano una in noleggio alla cifra simbolica di 1 dollaro all’anno, grazie ad un concessionario in Florida della General Motors.

“Se per capire un uomo, un luogo o un fenomeno, bisogna calarsi nel tempo che li ha accompagnati, anche un oggetto complesso come l’automobile viene da un’epoca precisa e ne ha attraversate altre prima di giungere a noi – spiega il curatore Giosuè Boetto Cohen -. Conoscere questo viaggio lungo i decenni ci apre gli occhi davanti ai perchè di una forma, di un colore, di una soluzione tecnica. Il 1969 è stato, prima di tutto l’anno della Luna, ma era anche figlio di un’epoca di rinnovamento. Tempi che influenzeranno la società ad ogni livello, che le impedirono di tornare indietro. Tempi che fa bene ricordare nel presente, così carico di incognite”.

Questa preziosa Mostra è stata pensata per commemorare un evento storico di un’importanza unica, e trasmettere al mondo in quale modo l’impresa compiuta dagli astronauti dell’Apollo 11 abbia potuto influenzare il pensiero e le abitudini degli italiani durante quel mitico 1969.