Seguici su

Natura

I cavalli selvaggi dell’Aveto: una risorsa per la biodiversità che va tutelata

I cavalli selvaggi del parco dell’Aveto per anni hanno lavorato nelle vallate liguri come cavalli domestici, circa vent’anni fa quando l’ultimo proprietario è deceduto, rimasti allo stato brado, hanno iniziato a riprodursi e ad adattarsi all’ambiente circostante che offre loro tutte le risorse necessarie per garantirne la sopravvivenza senza alcun contatto con l’uomo.

Questi branchi rappresentano in Italia e in Europa una risorsa naturalistica unica e preziosa per lo studio e l’osservazione del rapporto con l’ambiente e la conservazione dell’habitat nell’ambito di una splendida oasi naturale, quella del parco dell’Aveto, situata nell’entroterra del Tigullio e non lontano dal confine piemontese, a circa 80 km, considerata una delle zone più belle dell’Appennino ligure.

Il parco dell’Aveto si estende per poco più di tremila ettari fra i comuni di Santo Stefano d’Aveto, Rezzoaglio, Borzonasca, Mezzanego e Ne, e interessa tre valli distinte: la val d’Aveto, la val Graveglia e la valle Sturla; tre territori con caratteristiche differenti e peculiari motivo per cui all’interno del parco si ritrovano l’alta montagna, i paesaggi rurali, gli uliveti, ma anche castagneti, faggete e prati pascolati che si fondono con rocce e minerali delle cave della val Graveglia.

I territori che sono interessati dalla presenza dei branchi di cavalli selvaggi sono la valle Sturla e l’alta val Graveglia dove questi ultimi sono ad oggi tutelati grazie alla realizzazione del progetto “I cavalli selvaggi dell’Aveto“. L’idea del progetto nacque quando, nel 2009, alla dottoressa Paola Marinari, referente per le pubbliche relazioni e sviluppo collaborazioni, giunse la notizia dell’uccisione di due cavalli nella zona di Perlezzi, notizia che scatenò i sindaci contro i cavalli anziché contro l’uomo responsabile della loro fucilazione.

La dottoressa Marinari considerò questo atteggiamento profondamente ingiusto e a questo proposito iniziò a mettersi in contatto con politici regionali e nazionali per denunciare lo stato delle cose in val d’Aveto riuscendo a raggiungere il ministero della Salute, sezione Tutela animale e una consigliera regionale che si fece da promotrice del progetto.

Inizialmente il progetto prevedeva però come unica alternativa al macello la cattura e il conseguente allontanamento dei cavalli dal territorio. Marinari pensò quindi ad un modo per valorizzare la loro presenza in modo da farli diventare una risorsa per il territorio e, ricollegandosi alla fiorente attività di whalewatching in Liguria, pensò di lanciare l’horsewatching ossia il punto di inizio per la concretizzazione del progetto “I cavalli selvaggi dell’Aveto” raggiunta nel 2012.

I cavalli di questa zona hanno dato origine a nuove generazioni nate in natura, oggi presenti sul territorio grazie anche al lavoro di etologi e naturalisti. Costituiscono un importante strumento di equilibrio per l’habitat e sono considerati una risorsa per il “turismo slow” in quanto vengono organizzate in ogni stagione escursioni che permettono di osservare i branchi e al tempo stesso godersi la bellezza dei paesaggi circostanti.

Per approfondire e ottenere ulteriori informazioni:

https://www.icavalliselvaggidellaveto.com

http://www.parcoaveto.it

https://youtu.be/GQK-DBW0CCU


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.

Continue Reading

Suggerimenti per te

In evidenza

Curiosità4 giorni fa

Pancalieri: la casa della Menta Piperita e delle piante officinali

Pensando alla menta si viene subito pervasi da una sensazione di freschezza e la memoria rimanda a profumi e sapori...

Curiosità5 giorni fa

I luoghi del Piemonte di Fra Dolcino

Nell’Oasi Zegna è possibile ripercorrere il cammino di Fra Dolcino, frate eretico vissuto nella seconda metà del 1200, citato da...

Curiosità6 giorni fa

Ad Arona il colosso di San Carlo Borromeo. Il Sancarlone famoso in tutto il mondo

Il Colosso di san Carlo Borromeo chiamato dai cittadini di Arona il Sancarlone, è una statua alta 35 metri eretta...

Guide2 settimane fa

Alla scoperta delle Meraviglie Reali Patrimonio dell’Umanità del Piemonte

“Meraviglie Reali” è il nome del progetto promosso dalle Residenze Reali Sabaude per rilanciare il circuito delle palazzine piemontesi, già...

Guide3 settimane fa

VeloViso: in bici sotto il Monviso fra Italia e Francia

Il progetto Terres Monviso intende valorizzare il meraviglioso territorio tra Italia e Francia, composto da ambienti diversificati che spaziano da dolci...

Guide4 settimane fa

In Giro per il Piemonte con 28 itinerari del Grande Ciclismo dei campioni del Giro e del Tour

La bicicletta è uno dei maggiori motori del turismo. Si va dal cicloturismo, al turismo ambientale, alla mountain bike in...

Guide4 settimane fa

In giro per le Valli di Lanzo: cosa fare e vedere

Le Valli di Lanzo, tre valli delle Alpi Graie piemontesi comprese tra la Valle dell’Orco e la Val di Susa,...

Business1 mese fa

Visitare il Piemonte costa meno: i voucher vacanze Piemonte 2022-2023

Con l’arrivo della primavera e del caldo le famiglie, e non solo, iniziano ad organizzare le prossime vacanze e proprio...

Business2 mesi fa

Chiese a porte aperte: la app per aprire e visitare le chiese del Piemonte e della Valle d’Aosta

Chiese a porte aperte è un progetto per aprire e visitare autonomamente i beni culturali ecclesiastici del Piemonte e della...

Curiosità2 mesi fa

Le lingue parlate in Piemonte. Italiano, Piemontese, ma anche Occitano, Francoprovenzale, Francese e Walser

Il Piemonte ha una notevole ricchezza linguistica a partire dall’italiano, che è la lingua ufficiale oltre che la più diffusa...

In Evidenza3 mesi fa

Le 16 vie storiche di montagna del Piemonte

Sono ex vie militari o itinerari delle emigrazioni e degli antichi commerci. Percorrerli significa muoversi tra la terra e cielo,...

Suggerimenti per te

Eventi

Eventi1 settimana fa

Arriva alla ventesima edizione Apolide Festival nell’ Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè

Arriva alla ventesima edizione per Apolide Festival dal 20 al 23 luglio 2023 con una qattro giorni tra musica, spettacoli...

Eventi3 settimane fa

Torna il Festival della Reciprocità con cinque mesi di eventi tra Agliè, Castellamonte e San Giorgio Canavese

Dopo il successo della prima edizione nel 2022, torna il “Festival della Reciprocità“, evento ambizioso portato avanti dalle Tre Terre...

Eventi4 settimane fa

A Dogliani il primo Festival delle Panchine Giganti

Il Comune di Dogliani, in collaborazione con il Big Bench Community Project, organizza venerdì 28 e sabato 29 aprile il...

Eventi1 mese fa

Il 23 aprile ritorna a Piozzo Di Fiore in Zucca la manifestazione dedicata alla zucca

Domenica 23 aprile ritorna a Piozzo, comune in provincia di Cuneo alle porte delle Langhe, Di Fiore in Zucca quella...

Eventi3 mesi fa

A Torino a inizio marzo la prima edizione del Salone del vino di Torino

Nasce la prima edizione del Salone del vino di Torino, un omaggio alla terra e all’attività vitivinicola del Piemonte, tra...

Eventi4 mesi fa

Torna alle date tradizionali la Fiera di Sant’orso – Foire de Saint Ours ad Aosta

Tutto è pronto ad Aosta per 1023ª Fiera di Sant’orso – Foire de Saint Ours, tornata quest’anno alla sua storica...

Eventi5 mesi fa

Luci d’Artista a Torino festeggia i 25 anni con un grande programma di eventi

Luci d’artista a Torino arriva alla venticinquesima edizione e nono cede il passo per la crisi energetica e il costo...

Eventi6 mesi fa

Il Natale 2022 a Torino diventa che spettacolo!

Con l’apertura delle prime due finestrelle del Calendario dell’Avvento, giovedì 1 dicembre prende il via il programma di ‘Natale a...

Eventi6 mesi fa

Bagna Cauda Day 2022 in 150 locali il 25, 26, 27 novembre e 2, 3, 4 dicembre

Mancano pochi giorni al Bagna Cauda Day 2022 previsto in 150 ristoranti di Asti, del Piemonte e del mondo che...

Eventi7 mesi fa

Cioccolatò 2022 a Torino: Il giro del cioccolato in 10 giorni

Sta per tornare Cioccolatò, l’amato evento dedicato al cioccolato e ai dolci prelibati. Il giro del cioccolato in 10 giorni,...