Rifugio Gastaldi

Rifugio Gastaldi
Tipologia
Descrizione

Il rifugio Bartolomeo Gastaldi si trova a 2659 metri di altitudine nel comune di Balme, in alta val d’Ala ed è il principale punto di accesso per salire sull’Uia di Ciamarella e sull’Uia di Bessanese.

Posto in posizione panoramica sulla splendida conca naturale che deve il suo nome a un’antica cava di calce, è circondato da alcune fra le più belle vette delle Valli di Lanzo, quali la Ciamarella, l’Albaron di Savoia, la Punta Maria, la Cima d’Arnas e l’imponente Bessanese. Nei pressi si trova la costruzione del “vecchio Gastaldi” che è diventato sede distaccata del Museo della Montagna di Torino e ospita rare immagini e reperti d’epoca che documentano la storia alpinistica delle valli di Lanzo e del Rifugio Gastaldi stesso.

Il Rifugio Gastaldi è aperto in modo continuativo in estate e offre ogni giorno servizio bar e ristorante. All’interno di alcune camerette e due dormitori possono essere ospitati fino a 65 visitatori offrendo ad ognuno dei tre piani servizi igienici e acqua corrente.

L’accesso al rifugio avviene normalmente dal Pian della Mussa attraverso sentiero e tempo di percorrenza di circa 2h e 30′.

Descrizione lunga

Il rifugio Bartolomeo Gastaldi si trova a 2659 metri di altitudine nel comune di Balme, in alta val d’Ala ed è il principale punto di accesso per salire sull’Uia di Ciamarella e sull’Uia di Bessanese.

Posto in posizione panoramica sulla splendida conca naturale che deve il suo nome a un’antica cava di calce, è circondato da alcune fra le più belle vette delle Valli di Lanzo, quali la Ciamarella, l’Albaron di Savoia, la Punta Maria, la Cima d’Arnas e l’imponente Bessanese. Nei pressi si trova la costruzione del “vecchio Gastaldi” che è diventato sede distaccata del Museo della Montagna di Torino e ospita rare immagini e reperti d’epoca che documentano la storia alpinistica delle valli di Lanzo e del Rifugio Gastaldi stesso.

Il Rifugio Gastaldi è aperto in modo continuativo in estate e offre ogni giorno servizio bar e ristorante. All’interno di alcune camerette e due dormitori possono essere ospitati fino a 65 visitatori offrendo ad ognuno dei tre piani servizi igienici e acqua corrente.

L’accesso al rifugio avviene normalmente dal Pian della Mussa attraverso sentiero e tempo di percorrenza di circa 2h e 30′.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.