Rifugio Val Gravio

Rifugio Val Gravio
Tipologia
Descrizione

Il Rifugio Val Gravio si trova a San Giorio di Susa, in Val di Susa, a 1390 metri di quota.

É aperto tutto l’anno nei fine settimana, nei festivi ed in settimana su prenotazione per gruppi organizzati. L’apertura è invece continuativa nei mesi di luglio e agosto. Offre posti letto e servizio ristorante.

Costruito nel 1928, venne distrutto durante la guerra nel maggio 1944. 6 anni più tardi fu ricostruito e successivamente ampliato fino ad avere la capacità e la struttura attuali.

I segni del passato emergono evidenti percorrendo il sentiero dei Franchi che porta al rifugio attraverso l’ambiente selvaggio del Vallone del Gravio. I confini naturali del vallone del Gravio rientrano in quelli dell’oasi di protezione faunistica del Parco naturale Orsiera- Rocciavrè, il che garantisce la presenza e spesso la visibilità di tutti i più grandi ungulati alpini (cervi, caprioli, camosci, stambecchi e cinghiali) nonché del lupo, studiato e monitorato da un importante progetto del Parco, oltre ad una notevole varietà di rare specie di volatili.

 

Descrizione lunga

Il Rifugio Val Gravio si trova a San Giorio di Susa, in Val di Susa, a 1390 metri di quota.

É aperto tutto l’anno nei fine settimana, nei festivi ed in settimana su prenotazione per gruppi organizzati. L’apertura è invece continuativa nei mesi di luglio e agosto. Offre posti letto e servizio ristorante.

Costruito nel 1928, venne distrutto durante la guerra nel maggio 1944. 6 anni più tardi fu ricostruito e successivamente ampliato fino ad avere la capacità e la struttura attuali.

I segni del passato emergono evidenti percorrendo il sentiero dei Franchi che porta al rifugio attraverso l’ambiente selvaggio del Vallone del Gravio. I confini naturali del vallone del Gravio rientrano in quelli dell’oasi di protezione faunistica del Parco naturale Orsiera- Rocciavrè, il che garantisce la presenza e spesso la visibilità di tutti i più grandi ungulati alpini (cervi, caprioli, camosci, stambecchi e cinghiali) nonché del lupo, studiato e monitorato da un importante progetto del Parco, oltre ad una notevole varietà di rare specie di volatili.

 


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.