Rifugio Levi Molinari

Rifugio Levi Molinari
Tipologia
Descrizione

Il Rifugio Levi Molinari è situato nel comune di Exilles (TO), in Val di Susa, a 1.850 metri di altitudine in un'area protetta di notevole pregio naturalistico.

Costruito nel 1928, è stato intestato alla memoria di Mariannina Levi, alpinista e sciatrice caduta due anni prima. Durante il fascismo, l'intestazione del rifugio viene cambiata in Magda Molinari poiché, in seguito alle leggi razziali, non poteva comparire un nome ebraico. Dopo la guerra fu adottata la doppia denominazione, anche se ancora adesso i torinesi chiamano affettuosamente il rifugio "il Mariannina Levi".

È situato al limitare di un lariceto, all’interno di una riserva a protezione integrale; un posto ottimale per la scoperta della straordinaria varietà faunistica tipica delle nostre Alpi (stambecchi, caprioli, cervi, camosci, lupi, marmotte, aquile, ecc) e nei suoi dintorni vi è la possibilità di effettuare escursioni per tutti i livelli.

Il rifugio organizza anche, in collaborazione con il CAI Torino, campi natura estivi per bambini e ragazzi: settimane residenziali per bambini e ragazzi all’insegna del gioco, della scoperta, del divertimento a contatto con la natura, avvolti dal calore famigliare del Rifugio.

Dalla frazione di Exilles Grange della Valle, dove risulta più comodo il parcheggio, il rifugio è raggiungibile in circa 15 minuti di camminata su pista sterrata.

Descrizione lunga

Il Rifugio Levi Molinari è situato nel comune di Exilles (TO), in Val di Susa, a 1.850 metri di altitudine in un'area protetta di notevole pregio naturalistico.

Costruito nel 1928, è stato intestato alla memoria di Mariannina Levi, alpinista e sciatrice caduta due anni prima. Durante il fascismo, l'intestazione del rifugio viene cambiata in Magda Molinari poiché, in seguito alle leggi razziali, non poteva comparire un nome ebraico. Dopo la guerra fu adottata la doppia denominazione, anche se ancora adesso i torinesi chiamano affettuosamente il rifugio "il Mariannina Levi".

È situato al limitare di un lariceto, all’interno di una riserva a protezione integrale; un posto ottimale per la scoperta della straordinaria varietà faunistica tipica delle nostre Alpi (stambecchi, caprioli, cervi, camosci, lupi, marmotte, aquile, ecc) e nei suoi dintorni vi è la possibilità di effettuare escursioni per tutti i livelli.

Il rifugio organizza anche, in collaborazione con il CAI Torino, campi natura estivi per bambini e ragazzi: settimane residenziali per bambini e ragazzi all’insegna del gioco, della scoperta, del divertimento a contatto con la natura, avvolti dal calore famigliare del Rifugio.

Dalla frazione di Exilles Grange della Valle, dove risulta più comodo il parcheggio, il rifugio è raggiungibile in circa 15 minuti di camminata su pista sterrata.