Rifugio Laus

Rifugio Laus
Tipologia
Descrizione

Il Rifugio Laus sorge a 1.910 metri di altitudine al margine di una sontuosa pineta a 5 minuti dal Lago di San Bernolfo in Frazione Bagni a Vinadio (CN).
Il rifugio è la base ideale per escursioni come la Rocca di San Bernolfo, la Testa dell’Autaret, il Vallone e la Cima di Collalunga. È anche possibile usufruire della Palestra di roccia localizzata vicino al Rifugio. Oltre al servizio bar e ristorante, offre 18 posti letto in camere da 4 e 6 posti, 2 bagni interni e 1 doccia con acqua calda.
Per raggiungere il rifugio: risalita la Valle Stura, sulla S.S. 21, poco oltre Vinadio, nell’abitato di Pianche si svolta a sinistra per immettersi nel Vallone dei Bagni di Vinadio. Oltrepassato lo stabilimento termale, si segue la direzione di Strapeis, Calmieri, S. Bernolfo. Dal posto auto, nel tornante che precede la borgata, verso sinistra parte una carrareccia, che scende ad attraversare il rio con un ponticello in pietra e si inoltra nella pineta. Diversi tornanti in salita portano al termine del bosco, passando vicino ad un rudere, ex ricovero militare, e perviene al rifugio.
– Dal rifugio, la carrareccia raggiunge la sponda occidentale del lago di S. Bernolfo, a 1.913 m. A monte del lago, un’ampia mulattiera prosegue in direzione del Passo di Collalunga P22, mentre sulla sinistra si stacca il sentiero che sale inoltrandosi nel Vallone della Guercia. Il sentiero P21 si allunga verso sud, salendo sulla destra orografica, fino a raggiungere alla testata del Vallone un ricovero militare dal quale un ripido tratto terminale tocca lo spartiacque Stura-Tinèe, sul Colle della Guercia, a 2.457 m.

– Dal rifugio, la carrareccia raggiunge la sponda occidentale del Lago di S. Bernolfo, a 1.913 m. A monte del lago, un’ampia mulattiera prosegue in direzione del Passo di Collalunga P22. Dopo il Lago di Mezzo, a 2.282 m, la mulattiera raggiunge un ricovero militare, a 2.423 m ed una struttura in cemento raffigurante una prua di nave. Poco oltre il sentiero entra nell’ampia conca sede dei Laghi di Collalunga. Sulla destra si stacca il sentiero P63 che permette il ritorno al rifugio ad anello passando dal Colle e dal Lago di Secia. Il P22 contorna il Lago di Collalunga, a 2.429 m e, con ampio risvolto, perviene al Passo di Collalunga, a 2.533 m.

Descrizione lunga

Il Rifugio Laus sorge a 1.910 metri di altitudine al margine di una sontuosa pineta a 5 minuti dal Lago di San Bernolfo in Frazione Bagni a Vinadio (CN).
Il rifugio è la base ideale per escursioni come la Rocca di San Bernolfo, la Testa dell’Autaret, il Vallone e la Cima di Collalunga. È anche possibile usufruire della Palestra di roccia localizzata vicino al Rifugio. Oltre al servizio bar e ristorante, offre 18 posti letto in camere da 4 e 6 posti, 2 bagni interni e 1 doccia con acqua calda.
Per raggiungere il rifugio: risalita la Valle Stura, sulla S.S. 21, poco oltre Vinadio, nell’abitato di Pianche si svolta a sinistra per immettersi nel Vallone dei Bagni di Vinadio. Oltrepassato lo stabilimento termale, si segue la direzione di Strapeis, Calmieri, S. Bernolfo. Dal posto auto, nel tornante che precede la borgata, verso sinistra parte una carrareccia, che scende ad attraversare il rio con un ponticello in pietra e si inoltra nella pineta. Diversi tornanti in salita portano al termine del bosco, passando vicino ad un rudere, ex ricovero militare, e perviene al rifugio.
– Dal rifugio, la carrareccia raggiunge la sponda occidentale del lago di S. Bernolfo, a 1.913 m. A monte del lago, un’ampia mulattiera prosegue in direzione del Passo di Collalunga P22, mentre sulla sinistra si stacca il sentiero che sale inoltrandosi nel Vallone della Guercia. Il sentiero P21 si allunga verso sud, salendo sulla destra orografica, fino a raggiungere alla testata del Vallone un ricovero militare dal quale un ripido tratto terminale tocca lo spartiacque Stura-Tinèe, sul Colle della Guercia, a 2.457 m.

– Dal rifugio, la carrareccia raggiunge la sponda occidentale del Lago di S. Bernolfo, a 1.913 m. A monte del lago, un’ampia mulattiera prosegue in direzione del Passo di Collalunga P22. Dopo il Lago di Mezzo, a 2.282 m, la mulattiera raggiunge un ricovero militare, a 2.423 m ed una struttura in cemento raffigurante una prua di nave. Poco oltre il sentiero entra nell’ampia conca sede dei Laghi di Collalunga. Sulla destra si stacca il sentiero P63 che permette il ritorno al rifugio ad anello passando dal Colle e dal Lago di Secia. Il P22 contorna il Lago di Collalunga, a 2.429 m e, con ampio risvolto, perviene al Passo di Collalunga, a 2.533 m.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.