Rifugio Franco Remondino

Rifugio Franco Remondino
Tipologia
Descrizione

Il rifugio Franco Remondino è un rifugio alpino situato nella catena delle Alpi Marittime nel comune di Valdieri (CN), a 2.430 metri di altitudine. Sorge nel Vallone di Assedras, nell’alta valle Gesso della Valletta.

La struttura dispone di 46 posti letto in 6 camere e un dormitorio, è dotata di impianto elettrico e di acqua corrente e offre servizio bar, ristoro ed alberghetto. Dispone di servizi igienici interni ed esterni, doccia con acqua calda e servizio telefonico. Un grande terrazzo esterno con una trentina di posti ed una fontana su una soleggiata placca granitica. Nel periodo di chiusura è disponibile un locale invernale con 12 posti letto con coperte e materassi.

Dal Gias delle Mosche si prosegue sulla strada sterrata fino ad un ripiano cosparso di grossi massi da cui si raggiunge il margine del vasto Piano della Casa a 1.740 m. Da qui si imbocca una mulattiera che si dirige in piano verso la testata della valle che, giunta nei pressi del Rio Ghiliè, inizia ad inerpicarsi sulla sinistra nel ripido Vallone dell’Assedras. In alto appare già la sagoma del Rifugio Remondino. Superato il Rio del Vallone su un ponticello, si trascura il bivio a destra per il Colle del Mercantour e, superato nuovamente il torrente su un altro ponte, si continua a salire tra cespugli e pietraie ai piedi della Punta della Madre di Dio a 2.800 m. Arrivati ai piedi del cocuzzolo roccioso su cui è sito il rifugio, lo si raggiunge con un’ultima serie di tornanti.

Dal rifugio è possibile arrivare:

– alla Cima di Brocan 3054 m via normale (ore di percorrenza: 2).

– alla Cima di Nasta 3108 m via normale (ore di percorrenza: 2.15).

– alla Cima Paganini 3051 m via normale (ore di percorrenza: 2).

– alla Cima S dell’Argentera 3297 m via normale (ore di percorrenza: 2.30).

Descrizione lunga

Il rifugio Franco Remondino è un rifugio alpino situato nella catena delle Alpi Marittime nel comune di Valdieri (CN), a 2.430 metri di altitudine. Sorge nel Vallone di Assedras, nell’alta valle Gesso della Valletta.

La struttura dispone di 46 posti letto in 6 camere e un dormitorio, è dotata di impianto elettrico e di acqua corrente e offre servizio bar, ristoro ed alberghetto. Dispone di servizi igienici interni ed esterni, doccia con acqua calda e servizio telefonico. Un grande terrazzo esterno con una trentina di posti ed una fontana su una soleggiata placca granitica. Nel periodo di chiusura è disponibile un locale invernale con 12 posti letto con coperte e materassi.

Dal Gias delle Mosche si prosegue sulla strada sterrata fino ad un ripiano cosparso di grossi massi da cui si raggiunge il margine del vasto Piano della Casa a 1.740 m. Da qui si imbocca una mulattiera che si dirige in piano verso la testata della valle che, giunta nei pressi del Rio Ghiliè, inizia ad inerpicarsi sulla sinistra nel ripido Vallone dell’Assedras. In alto appare già la sagoma del Rifugio Remondino. Superato il Rio del Vallone su un ponticello, si trascura il bivio a destra per il Colle del Mercantour e, superato nuovamente il torrente su un altro ponte, si continua a salire tra cespugli e pietraie ai piedi della Punta della Madre di Dio a 2.800 m. Arrivati ai piedi del cocuzzolo roccioso su cui è sito il rifugio, lo si raggiunge con un’ultima serie di tornanti.

Dal rifugio è possibile arrivare:

– alla Cima di Brocan 3054 m via normale (ore di percorrenza: 2).

– alla Cima di Nasta 3108 m via normale (ore di percorrenza: 2.15).

– alla Cima Paganini 3051 m via normale (ore di percorrenza: 2).

– alla Cima S dell’Argentera 3297 m via normale (ore di percorrenza: 2.30).


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.