Rifugio Dante Livio Bianco

Rifugio Dante Livio Bianco
Tipologia
Descrizione

Il rifugio Dante Livio Bianco si trova a quota 1910 metri nell'alto Vallone della Meris, sulla sponda orientale del Lago Sottano della Sella, ai piedi del versante settentrionale del Monte Matto: il rifugio sostituisce il più antico bivacco "Monte Matto", che sorgeva al Lago Soprano della Sella, andato distrutto in seguito ad un incendio al termine dell'ultimo conflitto.

La struttura dispone di una 50ina di posti letto in camere e dormitorio. Offre anche servizi igienici interni ed esterni, docce con acqua calda, riscaldamento e servizio telefono.

Nei dintorni è possibile imbattersi in branchi di camosci e in primavera anche nelle marmotte uscite dal lungo letargo. Se si solleva lo sguardo si può osservare anche il placido volo delle aquile reali.

Il rifugio si può raggiungere da S. Anna di Valdieri (m. 978). Di fianco al rifugio Balma Meris (ottimo posto tappa), parte il sentiero che, inerpicandosi ripidamente alle spalle dell'abitato, sale tra faggi e castagni tenendosi sempre sulla sponda di sinistra (idrogr.) del Rio Meris. Dopo aver superato i Tetti Biaisa (m.1224) e successivamente i Tetti Paladin (m.1326), raggiunge con pendenza più moderata l'ampio ripiano del Gias del Prato (m. 1529) ove, tra i massi sulla destra, sgorga un'ottima sorgente. Attraversato il lungo pianoro ed aggirato il pietroso costolone nord-orientale della Punta Meris, taglia con un lungo arco la ripida faglia meridionale del Vintabren. Si giunge in un nuovo ripiano, ove sorgono le ex Case Reali del Chiot (m.1700). Il sentiero prosegue dolcemente nella scoscesa scarpata, lungo la quale scende l'emissario del soprastante lago e con l'ultimo tornante, si affaccia sulla conca del Lago Sottano della Sella (m.1882). Scavalcato il torrentello che esce dal lago, dirigendosi a sinistra, raggiunge in pochi minuti il rifugio Livio Bianco.

Dal rifugio si possono raggiungere:

- Cascata della Paur

- Cima del Latous

- Cima Verani

- Colle della Valletta

- Monte Matto Cima Est - Cresta Est

 

Descrizione lunga

Il rifugio Dante Livio Bianco si trova a quota 1910 metri nell'alto Vallone della Meris, sulla sponda orientale del Lago Sottano della Sella, ai piedi del versante settentrionale del Monte Matto: il rifugio sostituisce il più antico bivacco "Monte Matto", che sorgeva al Lago Soprano della Sella, andato distrutto in seguito ad un incendio al termine dell'ultimo conflitto.

La struttura dispone di una 50ina di posti letto in camere e dormitorio. Offre anche servizi igienici interni ed esterni, docce con acqua calda, riscaldamento e servizio telefono.

Nei dintorni è possibile imbattersi in branchi di camosci e in primavera anche nelle marmotte uscite dal lungo letargo. Se si solleva lo sguardo si può osservare anche il placido volo delle aquile reali.

Il rifugio si può raggiungere da S. Anna di Valdieri (m. 978). Di fianco al rifugio Balma Meris (ottimo posto tappa), parte il sentiero che, inerpicandosi ripidamente alle spalle dell'abitato, sale tra faggi e castagni tenendosi sempre sulla sponda di sinistra (idrogr.) del Rio Meris. Dopo aver superato i Tetti Biaisa (m.1224) e successivamente i Tetti Paladin (m.1326), raggiunge con pendenza più moderata l'ampio ripiano del Gias del Prato (m. 1529) ove, tra i massi sulla destra, sgorga un'ottima sorgente. Attraversato il lungo pianoro ed aggirato il pietroso costolone nord-orientale della Punta Meris, taglia con un lungo arco la ripida faglia meridionale del Vintabren. Si giunge in un nuovo ripiano, ove sorgono le ex Case Reali del Chiot (m.1700). Il sentiero prosegue dolcemente nella scoscesa scarpata, lungo la quale scende l'emissario del soprastante lago e con l'ultimo tornante, si affaccia sulla conca del Lago Sottano della Sella (m.1882). Scavalcato il torrentello che esce dal lago, dirigendosi a sinistra, raggiunge in pochi minuti il rifugio Livio Bianco.

Dal rifugio si possono raggiungere:

- Cascata della Paur

- Cima del Latous

- Cima Verani

- Colle della Valletta

- Monte Matto Cima Est - Cresta Est