Santuario della Consolata

Santuario della Consolata
Descrizione

Il santuario della Consolata ovvero la Chiesa di Santa Maria della Consolazione, legato al culto della Vergine, ha origini antichissime. Dedicato in origine a Sant’Andrea, esisteva già nel secolo X. Dell’epoca medievale rimangono il campanile e forse la cappella ipogea della Madonna delle Grazie. A Guarino Guarini si deve il radicale progetto di ampliamento (1678) e a Filippo Juvarra l’aggiunta di un presbiterio ovale (1729) mentre la facciata neoclassica invece risale al 1860. Visto le sue origini antiche è considerato uno dei luoghi di culto più storici della città.

Descrizione lunga

Il santuario della Consolata ovvero la Chiesa di Santa Maria della Consolazione, legato al culto della Vergine, ha origini antichissime. Dedicato in origine a Sant’Andrea, esisteva già nel secolo X. Dell’epoca medievale rimangono il campanile e forse la cappella ipogea della Madonna delle Grazie. A Guarino Guarini si deve il radicale progetto di ampliamento (1678) e a Filippo Juvarra l’aggiunta di un presbiterio ovale (1729) mentre la facciata neoclassica invece risale al 1860. Visto le sue origini antiche è considerato uno dei luoghi di culto più storici della città.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.