Castello del Roccolo a Busca – CN

Castello del Roccolo a Busca – CN
Castello del Roccolo a Busca – CN

Cenni storici Il castello, il cui nome deriva dai “roccoli”, le reti utilizzate nella caccia agli uccelli di taglia piccola, nel 1831 fu acquistato dal marchese Roberto Tapparelli d’Azeglio che lo riedificò e trasformò secondo il gusto neogotico promosso dalla corte sabauda e in voga quell’epoca anche nel territorio saluzzese. Vicino alla residenza venne poi edificata una cappella, terminata nel 1842, mentre nella parte del parco antistante il castello venne costruita la monumentale struttura delle Serre, realizzata tra il 1846 e il 1850 e recentemente restaurata. Il castello ospitò nel corso degli anni personaggi illustri quali Silvio Pellico, il re Umberto I e la Regina Margherita. L’esterno del castello è un insieme armonico di archi moreschi, merli ghibellini, rosoni e decorazioni floreali. Intorno al castello si trova il meraviglioso parco di 500.000 metri quadri concepito secondo i canoni del giardino romantico. Il parco, che vide alcuni interventi del noto paesaggista Xavier Kurten, è percorso da numerosi sentieri, grotte, statue, ripari e punti panoramici.

Info Tel: +39 349 5094696 || Email: [email protected] ||  Web: http://www.castellodelroccolo.it    https://www.facebook.com/castellodelroccolo/

Aperture (2018)
6, 13 e 20 maggio;
3 e 17 giugno;
1 e 15 luglio;
5 e 19 agosto;
2 e 16 settembre;
7 e 21 ottobre.

Orario: 14:30-19:00.

Aperto su prenotazione per gruppi (min. 20 persone).

Prezzi Intero € 5; ridotto (7-14 anni, over 65, ACLI, Abbonamento Musei) e gruppi (min. 20 persone) € 3; gratuito fino a 6 anni.