Castello dei Paleologi – Acqui Terme AL

Castello dei Paleologi – Acqui Terme AL
Azienda: Castello dei Paleologi – Acqui Terme AL
Tipologia:
Descrizione:

Cenni storici L’antica Aquae Statiellae, nota probabilmente già nel II sec. a.C., era una città dotata di importanti impianti monumentali: acquedotto, teatro, anfiteatro, foro e terme. Le sue acque termali erano famose, tanto che Plinio annoverava le sue terme tra le migliori dell’impero. La costruzione del castello si data probabilmente all’XI secolo. Residenza dei vescovi-conti di Acqui fino alla metà del XIII secolo, divenne in seguito roccaforte del borgo medievale di Acqui e sede dei Governatori della città per passare poi, dalla fine del XIII sec., ai marchesi Paleologi. Nel 1430 Acqui Terme venne conquistata dagli Sforza. Con il ritorno al governo dei marchesi del Monferrato il castello venne riedificato e, nel 1533, passò ai Gonzaga di Mantova. Tra Cinque e Seicento subì vari attacchi da parte dei francesi e degli spagnoli che lo distrussero. La prima ricostruzione avvenne nel 1663 e si concluse nel 1815 da parte di Vittorio Emanuele I.

Info Tel: +39 0144 57555, +39331447019 |   Email:[email protected] | Web:http://www.acquimusei.it    https://www.facebook.com/Museo-Archeologico-di-Acqui-Terme-1421886314760356/

Aperture Aperto tutto l’anno. Dal 1 maggio al 30 settembre: da mercoledì a domenica 10.00-13.00, 16.00-20.00; dal 1 ottobre al 30 aprile: da mercoledì a sabato 9.30-13.30, 15.30-17.30, domenica 11.00-13.30, 15.30-17.30. Aperto nelle festività: 6 gennaio; Pasqua (15.30-17.30); 25 aprile; 1 maggio; 2 giugno; 15 agosto; 1 novembre; 8 e 26 dicembre. VISITE GUIDATE: 13 maggio; 1, 8, 15, 22, 29 luglio; 5, 19, 26 agosto; 2 e 9 settembre Visite guidate alle ore 16.30, 17.30 e 18.30

Prezzi Intero € 4; ridotto (7-18 anni, over 65) e gruppi (min. 20 persone) € 2; scuole € 1; gratuito fino a 6 anni, disabili.

Descrizione lunga:

Cenni storici L’antica Aquae Statiellae, nota probabilmente già nel II sec. a.C., era una città dotata di importanti impianti monumentali: acquedotto, teatro, anfiteatro, foro e terme. Le sue acque termali erano famose, tanto che Plinio annoverava le sue terme tra le migliori dell’impero. La costruzione del castello si data probabilmente all’XI secolo. Residenza dei vescovi-conti di Acqui fino alla metà del XIII secolo, divenne in seguito roccaforte del borgo medievale di Acqui e sede dei Governatori della città per passare poi, dalla fine del XIII sec., ai marchesi Paleologi. Nel 1430 Acqui Terme venne conquistata dagli Sforza. Con il ritorno al governo dei marchesi del Monferrato il castello venne riedificato e, nel 1533, passò ai Gonzaga di Mantova. Tra Cinque e Seicento subì vari attacchi da parte dei francesi e degli spagnoli che lo distrussero. La prima ricostruzione avvenne nel 1663 e si concluse nel 1815 da parte di Vittorio Emanuele I.

Info Tel: +39 0144 57555, +39331447019 |   Email:[email protected] | Web:http://www.acquimusei.it    https://www.facebook.com/Museo-Archeologico-di-Acqui-Terme-1421886314760356/

Aperture Aperto tutto l’anno. Dal 1 maggio al 30 settembre: da mercoledì a domenica 10.00-13.00, 16.00-20.00; dal 1 ottobre al 30 aprile: da mercoledì a sabato 9.30-13.30, 15.30-17.30, domenica 11.00-13.30, 15.30-17.30. Aperto nelle festività: 6 gennaio; Pasqua (15.30-17.30); 25 aprile; 1 maggio; 2 giugno; 15 agosto; 1 novembre; 8 e 26 dicembre. VISITE GUIDATE: 13 maggio; 1, 8, 15, 22, 29 luglio; 5, 19, 26 agosto; 2 e 9 settembre Visite guidate alle ore 16.30, 17.30 e 18.30

Prezzi Intero € 4; ridotto (7-18 anni, over 65) e gruppi (min. 20 persone) € 2; scuole € 1; gratuito fino a 6 anni, disabili.