Rifugio Havis de Giorgio

Rifugio Havis de Giorgio
Azienda: Rifugio Havis de Giorgio
Tipologia:
Descrizione:

Da Mondovì in direzione Villanova, Roccaforte Mondovì, poi a sinistra per la Valle Ellero fi no a Rastello, si prosegue sempre su strada asfaltata fi no alla località detta “Ponte Murato”, 1224 m, si continua poi su strada sterrata fi no al “Pian Marchisio”, posto auto; quindi su comoda carrareccia fi no al rifugio 0,45 minuti circa.

Dal rifugio, una comoda carrareccia scende e si immette in quella che sale dolcemente dalla sottostante conca pascolativi G3. Lasciato sulla sinistra il Gias Pra Canton, a 1764 m, sale uno sbarramento roccioso e si affaccia su di un panoramico ripiano tra il Monte Mongioie e la Cima delle Saline. Il sentiero sale fino ad un ultimo costone erboso con sorgente, per poi costeggiare curiose conformazioni rocciose e raggiungere la larga insellatura del Passo delle Saline, a 2170 m. Dal Passo, sulla destra per tracce di sentiero, possibile salita alla Cima delle Saline, a 2613 m.
Il sentiero G5 sale a monte del rifugio e si inoltra nella valletta del Rio Chiappa. Elevandosi a tornanti e superata la balza che delimita la valletta, il sentiero raggiunge il Lago Biecai, a 1967 m, per poi elevarsi ancora fi no a 1980 m dove, un bivio con il G6 che conduce a Porta Sestrera, viene lasciato sulla destra per continuare al centro del vallone fi no al Gias del Biecai, a 2100 m. Toccato il Lago Rataira, a 2171 m, il sentiero sale a tornanti, lasciando a destra l’intaglio della Porta del Marguareis e con un lungo traverso raggiunge il Colle del Pas, a 2342 m.

Descrizione lunga:

Da Mondovì in direzione Villanova, Roccaforte Mondovì, poi a sinistra per la Valle Ellero fi no a Rastello, si prosegue sempre su strada asfaltata fi no alla località detta “Ponte Murato”, 1224 m, si continua poi su strada sterrata fi no al “Pian Marchisio”, posto auto; quindi su comoda carrareccia fi no al rifugio 0,45 minuti circa.

Dal rifugio, una comoda carrareccia scende e si immette in quella che sale dolcemente dalla sottostante conca pascolativi G3. Lasciato sulla sinistra il Gias Pra Canton, a 1764 m, sale uno sbarramento roccioso e si affaccia su di un panoramico ripiano tra il Monte Mongioie e la Cima delle Saline. Il sentiero sale fino ad un ultimo costone erboso con sorgente, per poi costeggiare curiose conformazioni rocciose e raggiungere la larga insellatura del Passo delle Saline, a 2170 m. Dal Passo, sulla destra per tracce di sentiero, possibile salita alla Cima delle Saline, a 2613 m.
Il sentiero G5 sale a monte del rifugio e si inoltra nella valletta del Rio Chiappa. Elevandosi a tornanti e superata la balza che delimita la valletta, il sentiero raggiunge il Lago Biecai, a 1967 m, per poi elevarsi ancora fi no a 1980 m dove, un bivio con il G6 che conduce a Porta Sestrera, viene lasciato sulla destra per continuare al centro del vallone fi no al Gias del Biecai, a 2100 m. Toccato il Lago Rataira, a 2171 m, il sentiero sale a tornanti, lasciando a destra l’intaglio della Porta del Marguareis e con un lungo traverso raggiunge il Colle del Pas, a 2342 m.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.