Museo dell’Astronomia e Planetario

Museo dell’Astronomia e Planetario
Azienda: Museo dell’Astronomia e Planetario
Tipologia:
Descrizione:

Il Museo dell’Astronomia e Planetario, Infini.to, ha sede a Pino Torinese, sulla collina di Torino. Sorge accanto all’Osservatorio astronomico. Le sue strutture comprendono un museo interattivo dell’astronomia e un planetario da 98 posti di tipo digitale.
È strutturato su 4 piani, di cui 3 interrati; il planetario è accessibile dal piano -2 e la sua struttura esterna  è chiaramente visibile da ogni parte del museo. Al piano 0 sono presenti alcune riproduzioni di satelliti.
Al piano -1 ci sono diversi allestimenti sulla visione che abbiamo dell’universo, dello spettro elettromagnetico, la velocità della luce.
Al piano -2 è presente l’accesso alla cupola del planetario. Gli allestimenti riguardano le forze della natura, con un piano inclinato su cui saltare con una gravità simulata come quella lunare, dei padiglioni che simulano vortici e potenziali gravitazionali, una giostra che spiega gli effetti pratici del momento angolare, una cyclette con video che fa pedalare il visitatore sulle lunghissime distanze del sistema solare.
Al piano -3 l’esposizione mira alla struttura a grande scala dell’Universo, alla sua storia ed al futuro, con esposizioni sulla legge di Hubble, la curvatura dello spaziotempo, la radiazione cosmica di fondo. Anche qui troviamo una cyclette che “viaggia” nello spazio.
Il planetario è interno al museo, ha 98 posti.

Descrizione lunga:

Il Museo dell’Astronomia e Planetario, Infini.to, ha sede a Pino Torinese, sulla collina di Torino. Sorge accanto all’Osservatorio astronomico. Le sue strutture comprendono un museo interattivo dell’astronomia e un planetario da 98 posti di tipo digitale.
È strutturato su 4 piani, di cui 3 interrati; il planetario è accessibile dal piano -2 e la sua struttura esterna  è chiaramente visibile da ogni parte del museo. Al piano 0 sono presenti alcune riproduzioni di satelliti.
Al piano -1 ci sono diversi allestimenti sulla visione che abbiamo dell’universo, dello spettro elettromagnetico, la velocità della luce.
Al piano -2 è presente l’accesso alla cupola del planetario. Gli allestimenti riguardano le forze della natura, con un piano inclinato su cui saltare con una gravità simulata come quella lunare, dei padiglioni che simulano vortici e potenziali gravitazionali, una giostra che spiega gli effetti pratici del momento angolare, una cyclette con video che fa pedalare il visitatore sulle lunghissime distanze del sistema solare.
Al piano -3 l’esposizione mira alla struttura a grande scala dell’Universo, alla sua storia ed al futuro, con esposizioni sulla legge di Hubble, la curvatura dello spaziotempo, la radiazione cosmica di fondo. Anche qui troviamo una cyclette che “viaggia” nello spazio.
Il planetario è interno al museo, ha 98 posti.