Giardini Reali

Giardini Reali
Azienda: Giardini Reali
Tipologia:
Descrizione:

La nascita dei Giardini Reali, situati nell’area retrostante Palazzo Reale, risale all’epoca di Emanuele Filiberto, il re che definì Torino capitale del suo ducato. Per realizzarli ci si ispirò alle maggiori regge d’Europa, alle ville medicee e alle residenze francesi. In quel periodo storico la progettazione del verde era considerata una vera e propria arte. Nell’impianto attuale dei Giardini Reali è ancora ben visibile il progetto originale di André le Nôtre, architetto di fiducia di Luigi XIV, che progettò anche il parco che circonda la reggia di Versailles.

Un nuovo progetto, attualmente in svolgimento, prevede la risistemazione del verde e il restauro delle fontane e delle statue. Camminare fra i viali del giardino permetterà ai visitatori immergersi in un spazio ricco di specie vegetali, giochi d’acqua, fiori e fontane.

Descrizione lunga:

La nascita dei Giardini Reali, situati nell’area retrostante Palazzo Reale, risale all’epoca di Emanuele Filiberto, il re che definì Torino capitale del suo ducato. Per realizzarli ci si ispirò alle maggiori regge d’Europa, alle ville medicee e alle residenze francesi. In quel periodo storico la progettazione del verde era considerata una vera e propria arte. Nell’impianto attuale dei Giardini Reali è ancora ben visibile il progetto originale di André le Nôtre, architetto di fiducia di Luigi XIV, che progettò anche il parco che circonda la reggia di Versailles.

Un nuovo progetto, attualmente in svolgimento, prevede la risistemazione del verde e il restauro delle fontane e delle statue. Camminare fra i viali del giardino permetterà ai visitatori immergersi in un spazio ricco di specie vegetali, giochi d’acqua, fiori e fontane.


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.