Il Salone del Libro di Torino 2020 diventa Extra con un’edizione straordinaria  in streaming dedicata alle vittime del virus e al personale sanitario

Dopo trentadue anni, per la prima volta nella sua storia, il Salone Internazionale del Libro di Torino, non si potrà svolgere a maggio, nella sua forma abituale, a causa dell’emergenza Covid-19. In attesa di tornare nella veste abituale, in autunno o non appena possibile, il Salone ha organizzato un’edizione straordinaria  dedicata alle vittime del virus e al personale sanitario impegnato in prima linea in questa emergenza.

Da giovedì 14 a domenica 17 maggio sul sito del Salone sarà possibile seguire un ricco programma di eventi in live streaming e interagire con ospiti nazionali e internazionali. I canali social del Salone (Facebook, Instagram, Twitter) racconteranno in diretta tutti gli appuntamenti.

Il programma completo è disponibile e costantemente aggiornato sul sito: salonelibro.it.

Durante le giornate del Salone EXTRA, gli editori potranno inoltre raccontare le novità editoriali attraverso la condivisione della copertina del loro Libro della ripartenza.

L’edizione speciale digitale del Salone si apre giovedì 14 maggio, alle ore 19, con la lezione “Conseguenze inattese. Su come l’umanità reagisce alle catastrofi” dello storico Alessandro Barbero, in collegamento dalla Mole Antonelliana di Torino. Raccontando come, di volta in volta, l’umanità ha reagito alle catastrofi, Alessandro Barbero interroga la Storia dialogando, in questo modo, anche con il nostro presente.

David Quammen, autore di Spillover e di L’albero intricato in uscita per Adelphi, condividerà con Paolo Vineis, epidemiologo e autore di Salute senza confini (Codice edizioni), una riflessione quanto mai attuale sul ruolo dell’uomo sulla terra, in diretta anche su Radio3 Scienza. Tutt’altro che democratico, il virus sta accentuando le diseguaglianze: il Premio Nobel per l’economia Joseph E. Stiglitz condurrà una riflessione sul tema a partire dal suo ultimo libro Popolo, Potere e Profitti, edito da Einaudi; Ezio Mauro racconterà come nella crisi causata dalla pandemia si entri tutti uguali, ma si corra il rischio di uscire diversi, soprattutto in termini di diritti; Fabrizio Barca e Roberta Carlini ragioneranno insieme su cosa accade nel mondo del lavoro e come contrastare le tendenze negative che colpiscono in particolare le donne e i giovani. Come sopravvivere su un pianeta infetto, poi, è il titolo dell’incontro che vedrà la straordinaria partecipazione di Donna Haraway: una conversazione per scoprire quali parole ci porteranno fuori dalla crisi, anche grazie alle forze del femminismo e della fantascienza. Jared Diamond, autore di Armi, acciaio e malattie (Premio Pulitzer 1998), Collasso (2005), Il mondo fino a ieri (2013), Da te solo a tutto il mondo (2015) e Crisi (2019) racconterà come possiamo imparare dal passato per far fronte alle conseguenze della crisi attuale sulle forme che abbiamo scelto per governarci. Nel suo Quichotte, Salman Rushdie accompagna il lettore in un viaggio selvaggio attraverso un paese sull’orlo del collasso morale e spirituale: ne parlerà per il Salone, in collaborazione con Mondadori.

Samantha Cristoforetti descriverà Le città invisibili che vede dallo spazio; Ahdaf Soueif e Adlène Meddi racconteranno a Radio3 Mondo le loro città (Algeri, Beirut, Baghdad) durante la quarantena. A sessant’anni dalla sua scomparsa, il mondo letterario di Albert Camus sarà al centro di una conversazione, realizzata in collaborazione con Bompiani, tra la figlia Catherine Camus, Paolo Flores d’Arcais e Roberto Saviano.

Nella giornata di venerdì il Salone Extra sarà anche in onda su Fahrenheit: Javier Cercas ragionerà su come scrittura e letteratura possono rispondere agli ultimi avvenimenti che hanno condizionato l’idea di Europa; Walter Siti presenterà Marcel Proust; Valeria Parrella leggerà Alda Merini a vent’anni dalla scomparsa; Annie Ernaux si confronterà, in un dialogo allo specchio, con il suo traduttore – nonché editore – italiano Lorenzo Flabbi; una tavola rotonda racconterà anche l’esperienza nelle scuole carcerarie del progetto Adotta uno scrittore, realizzato dal Salone del Libro grazie al sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di Origine Bancaria del Piemonte, in collaborazione con Fondazione con il sud.

Ospite speciale, Jovanotti ripercorrerà il suo viaggio di 4000 km in bicicletta tra Cile e Argentina, raccontato nel docutrip Non voglio cambiare pianeta: un viaggio nel viaggio attraverso la poesia, la musica, l’arte dell’incontro e della solitudine.

Non mancheranno, poi, storie di musica, cinema e teatro: Vinicio Capossela racconterà il suo Bestiario d’amore; in collaborazione con Treccani, M¥SS KETA e Michela Giraud saranno insieme in Donne sull’orlo: donne fuori dagli schemi maschili, nella comicità di Giraud e nel progetto estetico totale di M¥SS KETA e Motel Forlanini; e ancora, provando a immaginare il suo ultimo giorno in onda, Linus ripercorrerà i suoi quarant’anni di radio, dagli esordi fino all’avventura di Radio Deejay: un’anticipazione di Fino a quando, in uscita con Mondadori. A Hollywood Party di Radio3 Peppe Fiore e Francesco Lettieri racconteranno la loro esperienza di Ultras, il film recentemente uscito su Netflix; Antonio Rezza e Flavia Mastrella saranno ospiti di Radio3Suite per fare un punto sulla situazione del teatro ai tempi dell’emergenza Covid e realizzeranno una performance pensata appositamente per il Salone Extra: un’intervista incrociata, alternata, mutante, inaffidabile.

La pandemia ha assestato un durissimo colpo al comparto dell’editoria, ma le uscite editoriali non si fermano: Dacia Maraini, come poche altre autrici, sa raccontare la solidarietà e l’amicizia tra donne, specialmente quando tutto crolla: i legami e la sorellanza sono alla base del suo nuovo romanzo, Tra noi (Rizzoli), di prossima uscita. Donne, un passo avanti è il titolo dell’incontro di Lilli Gruber con Barbara Stefanelli: prendendo spunto dal suo libro Basta! (Solferino) Lilli Gruber racconta il fronte aperto della battaglia femminile per la visibilità, anche durante l’emergenza che stiamo vivendo. Paolo Rumiz rifletterà su cosa succede Se la frontiera è la porta di casa; mentre il tema della governance digitale sarà al centro dell’incontro con il filosofo e docente dell’Università di Oxford Luciano Floridi, a partire dal suo nuovo libro, in uscita per Raffaello Cortina. In collaborazione con Einaudi, Francesco Piccolo leggerà in anteprima un brano tratto dal suo nuovo libro in uscita, Momenti trascurabili vol. 3; Roberto Calasso dialogherà con Tim Parks, autore e traduttore, intorno al Libro di tutti i libri; a partire da Una lettera per Sara (Rizzoli), ambientato in una libreria antiquaria, Maurizio De Giovanni racconterà insieme a Franco Di Mare il libro come evento, la libreria come spazio comune, il rapporto tra scrittore e lettori, scrittore e librai. Il desiderio di un rifugio è il filo rosso della conversazione tra Paolo Cognetti e la scrittrice canadese Gabrielle Filteau-Chiba: il dialogo tra la ragazza di Nella tana (Lindau) e l’autore de Le otto montagne (Einaudi) diventa un incontro tra il bosco e il sé. L’intimità è anche al centro di Nella Stanza di Virginia Woolf, il viaggio con Nadia Fusini negli spazi della grande scrittrice. Nel suo ultimo libro, La natura è innocente (Rizzoli), Walter Siti si appropria di due storie di cronaca per inserirle nella propria opera e farne “autobiografia appaltata”: Siti ci insegnerà come si ruba la vita alla tv per riportarla nella letteratura.

Grazie alla sezione L’Autoreinvisibile quello della traduzione è da sempre un tema centrale per il Salone: con Roberto Arduini e Ottavio Fatica si parlerà della nuova traduzione de Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien, mentre Anita Raja, voce italiana di Christa Wolf e di altri grandi autori di lingua tedesca, racconterà come la traduzione possa diventare una pratica dell’accoglienza. Michael Reynolds, editor-in-chief di Europa Editions dialogherà con Nicola Lagioia, per spiegare cosa sta accadendo nel mondo dei libri dall’altra parte dell’Atlantico: come stanno reagendo alla crisi gli scrittori, i traduttori, le librerie.

Per questa edizione straordinaria del Salone del Libro diversi appuntamenti sono stati pensati – con il supporto e la collaborazione di Torino Rete Libri – per SalTo Diventi, il progetto del Salone del Libro dedicato ai più giovani, sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo. Da Amitav Ghosh in dialogo con i ragazzi di Fridays For Future (anche in diretta su Radio3 a Tutta la città ne parla), a un grande autore americano come André Aciman e alcuni degli autori per bambini e ragazzi più interessanti del panorama internazionale. Bernard Friot e Chen Jiang Hong dalla Francia, Katherine Rundell dall’Inghilterra, Huck Scarry, figlio del celebre Richard, dall’Austria. Oltre a scienziati e divulgatori come Elisa Palazzi e Federico Taddia. Un’occasione per ritrovarsi attorno ai libri e alle parole, per ragionare insieme su cos’è successo nelle ultime settimane, anche in relazione agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu su cui si concentra quest’anno la programmazione di SalTo Diventi.

In collaborazione con Rai, Gino Roncaglia e Edoardo Camurri racconteranno La televisione che fa scuola: le trasmissioni rivolte agli studenti e le iniziative rivolte a docenti e famiglie. Non mancheranno anche il Premio Nazionale Nati per Leggere, che ha contribuito con un video pensato ad hoc, per celebrare i 25 anni di attività, e le attività del Bookblog: la redazione del blog di SalTo Diventi seguirà gli appuntamenti di SalTo Extra con redazioni da Torino, Ferrara, Pordenone.

E anche in versione digitale non mancherà il prezioso contributo del Concorso Lingua Madre, giunto alla XV edizione, curato da Daniela Finocchi che ne parlerà con Yeniffer Lilibell Aliaga Chávez, Tahmina Akter, Corina Ardelean, Narcissa V. Ewans, Silvia Favaretto, Alice Franceschini, Berivan Görmez, Nadia Kibout, Alessandra Nucci. Nell’ambito del progetto Lingua Madre e di Anime Arabe, e in collaborazione con La nave di Teseo, la scrittrice Hoda Barakat, vincitrice dell’International Prize for Arabic Fiction (2019), racconta la fragilità delle vite dispiegate tra più mondi. La lingua salvata, inoltre, è il titolo dell’incontro con il poeta e scrittore Ocean Vuong: una conversazione sull’identità, sul lessico famigliare e sulle trasformazioni possibili all’interno di una vita, a partire da Brevemente risplendiamo sulla terra (La nave di Teseo). Nell’ambito della sezione Festa Mobile, Luigi Mascheroni accompagnerà il pubblico Nella bottega di Fruttero&Lucentini, per svelare i segreti e i successi di una delle più celebri coppie di autori del nostro Novecento.

Nel corso delle trasmissioni del venerdì e del sabato si susseguiranno interventi in diretta di tutti i consulenti della squadra editoriale del Salone del Libro – Paola Caridi, Ilide Carmignani, Mattia Carratello, Giuseppe Culicchia, Claudia Durastanti, Helena Janeczek, Fabio Geda, Giorgio Gianotto, Alessandro Grazioli, Loredana Lipperini, Francesca Mancini, Giordano Meacci, Eros Miari, Francesco Pacifico, Valeria Parrella, Alessia Polli, Lucia Sorbera, Rebecca Servadio, Annamaria Testa – e della squadra operativa che lavora alla programmazione del Salone: Mariagiulia Brizio, Andrea Gregorio, Marco Pautasso.

Domenica 17 maggio, a partire dalle 18:00 e fino alle 23:00, il Salone Extra diventerà una vera e propria maratona, condotta da Nicola Lagioia, Marco Pautasso e Claudia Durastanti, con contributi live in presenza e video-messaggi trasmessi in streaming.

Durante la serata, interverranno il Direttore de La Stampa Massimo Giannini; Roberto Saviano, Alessandro Baricco e Padre Bianchi con tre brevi lezioni pensate ad hoc; Massimo Gramellini in dialogo con Carlo Rovelli; Zerocalcare; Paolo Giordano; Teresa Ciabatti e Silvia Avallone, due delle autrici del Diario in staffetta de La lettura; Esperance Ripanti.

In programma performance musicali di, Levante, che si esibirà in una versione particolare di Andrà tutto bene, inno di speranza in questo particolare periodo, Francesco Bianconi, Eugenio in Via Di Gioia, Perturbazione, Fabrizio Bosso, Spiritual Trio; un reading di Mariangela Gualtieri e una video-lezione di Fabrizio Gifuni sul teatro e la peste; una performance di Arturo Brachetti ispirata a Il Piccolo Principe.

Il Salone Extra supporta le due campagne di raccolta fondi della Regione Piemonte e della Città di Torino, alle quali verrà data visibilità sul sito e durante gli incontri in streaming.

“Sostegno emergenza Coronavirus” promossa dalla Regione Piemonte, che ha attivato un conto corrente specifico per raccogliere fondi per acquistare dispositivi medici, sostenere le strutture sanitarie e tutto il personale che in questi giorni sta combattendo una durissima battaglia per curare i cittadini piemontesi. Tutte le info sul sito: www.regione.piemonte.it/web/

“Insieme possiamo farcela” promossa dalla Citta di Torino, che ha aperto un conto corrente “solidarietà” per raccogliere le donazioni da destinare alle persone in difficoltà economiche, in modo da offrire loro un aiuto per fare la spesa e procurarsi beni di prima necessità. Tutte le info sul sito: http://www.comune.torino.it/torinoplus/news/insieme-possiamo-farcela.shtml


Ti è piaciuto Piemonte Expo ?
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre proposte per il tuo weekend , per i tuoi appuntamenti e per il tuo turismo in Piemonte.
Rimani aggiornato su tutto quello che succede con Piemonte Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like". Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Instagram.