Castello dei Marchesi Carretto – Saliceto CN

Castello dei Marchesi Carretto – Saliceto CN
Castello dei Marchesi Carretto – Saliceto CN

È lungo l’antica Via del Sale, che collegava Piemonte alla Liguria, che si trova il castello di Saliceto.
L’esistenza di un nucleo abitato sopra la collina, detta della Rosa, è documentata prima del X secolo, suddiviso in Borgovero e Borgoforte, entrambi abbattuti dai saraceni durante una scorreria a metà X secolo.
Appartenne prima al vescovo di Savona, poi al comune di Asti e dal 1251 al 1532 ai Del Carretto, quando Carlo V lo dona ai Savoia, i quali ne infeudarono la famiglia Damiani di Priocca.
Nel 1689 il castello subì l’assedio dell’esercito spagnolo: colpito da una fucilata, muore don Martino d’Aragona, comandante dell’esercito spagnolo. Per vendetta, gli iberici rasero al suolo la costruzione. Restaurato per l’ennesima volta dai Del Carretto, nel 1796 Napoleone vi insediò il quartier generale per qualche tempo.
Edificato come fortilizio, tra i secoli XII-XIII, si presenta oggi come una poderosa struttura residenziale a pianta trapezoidale, rinforzata da tre torri agli angoli. Una quarta torre, di cui si notano le vestigia sul muro, fu spianata durante l’assedio spagnolo.
Sebbene la struttura attuale sia il risultato di successive ricostruzioni sono comunque leggibili i caratteri tipici delle architetture fortificate.

Info Tel: +39 342 3570641, +39 0174 98021 || Fax: +39 0174 98586 || Email: [email protected] || Web: http://www.comune.saliceto.cn.it

Aperture (2018)
Da aprile ad ottobre: domenica.
Aperto nelle festività: 1 maggio.

Aperto su prenotazione per visitatori individuali (min. 2 persone) e gruppi (min. 20 persone).

Prezzi Intero € 5; ridotto e gruppi (min. 30 persone) € 4; scuole € 3.