Aleppo: come è stata uccisa una città – Asti 2018

Sto caricando la mappa ....

Quando
Date(s) - 19 gennaio 2018/20 maggio 2018
Tutto il giorno

Dove
Palazzo Mazzetti

Risorse Online Sito Web

Categorie


Venerdì 19 gennaio sarà inaugurata la mostra dal titolo “Aleppo: come è stata uccisa una città”, ospitata presso il Palazzo Mazzetti di Asti fino al 20 maggio.

Grazie a un attento e coinvolgente allestimento multimediale progettato da Federico Bollarino, la mostra – unica in Italia – consentirà di intraprendere un’esperienza diretta con gli avvenimenti che hanno coinvolto la città siriana di Aleppo dal 2011 al 2016, passando da essere una città millenaria il cui centro storico era stato proclamato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, a rappresentare l’emblema degli ultimi anni della distruzione e del baratro in cui la guerra può vertiginosamente far scivolare.

La mostra si concentra in particolar modo sull’impatto che la guerra ha avuto sulle abitudini, sui rapporti umani e sulla qualità di vita degli abitanti, evocando anche a livello acustico lo sgomento e il senso di pericolo con l’obiettivo di immergere lo spettatore in una realtà che appare così lontana.

Prendiamo in prestito le parole del giornalista astigiano Domenico Quirico, esemplari per suggerire l’essenza della mostra: “Come si uccide una città intera? A poco a poco, smontandola. Tagliando le vene delle strade ad una ad una, schiacciando sotto le macerie i luoghi di incontro, le piazze, le moschee, i caffè, fino ad inaridirli”.