Cosa fare nel ponte del 1 maggio 2018 a Torino e in Piemonte

cosa-fare-nel-ponte-del-1-maggio-a-torino-e-in-piemonte

Siamo al ponte del 1° maggio e c’è la possibilità di staccare la spina per un paio di giorni. Il Piemonte ha un ampio ventaglio di eventi da offrire e noi di Piemonte Expo ve ne proponiamo alcuni a cavallo tra oggi e domani 1° maggio. 

Oggi, lunedì 30, sarà l’ultima giornata del Torino Jazz Festival, con gli ultimi concerti di Melanie De Biasio “Lilies”, Magic Malik Dream Team, Riccardo Ruggieri Quartet Special Guest Gary Bartz e Fred Hersch Piano Solo, ma anche altri appuntamenti. Proprio in occasione dell’International Jazz Day, sempre oggi, lunedì, Fabio Concato si esibirà alle 21 presso il Teatro Civico di Tortona per l’apertura di Arena Derthona, rassegna musicale che porta a Tortona artisti di rilievo nazionale e internazionale.

Il 1° maggio sarà l’ultimo giorno di Messer Tulipano a Pralormo dove, oltre ai tantissimi tulipani e narcisi e alla possibilità di visitare il Castello, ci saranno degustazioni, conversazioni, laboratori, animazioni e intrattenimenti per grandi e piccoli. Per trascorrere una divertente e serena giornata all’aperto con tutta la famiglia, il parco offre panchine per riposarsi e fare picnic, una caffetteria ristorante ed infine, con la possibilità di portarsi gli amici a quattro zampe. Con gli ultimi giorni di lunedì e martedì, terminerà anche Vinum, ad Alba, una vetrina e al contempo un’occasione per degustare i più grandi vini di Langhe, Roero e Monferrato, guidati dall’AIS Associazione Italiana Sommelier. Non solo questo, perché a Vinum ci saranno anche altri eventi collaterali di musica, cinema e spettacoli vari. Varie iniziative permetteranno inoltre di scoprire il Castello della Manta, in provincia di Cuneo, con la possibilità di partecipare alle visite guidate organizzate dal FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Invece due fiere agricole in Piemonte animeranno questo 1° maggio: a Oleggio, in provincia di Novara, la ventesima edizione della Fiera Agricola, con espositori presenti dei settori dell’agricoltura, dell’allevamento, del bestiame, dei prodotti agricoli, biologici e della floricoltura, e a Buttigliera d’Asti, Le contrade del freisa, manifestazione dedicata al vino tipico del luogo, con bancarelle, spettacoli musicali, teatrali e la visita gratuita alle aziende vitivinicole della zona. Mentre a Cigliano, in provincia di Vercelli, ben due manifestazioni: La Carta Racconta, festival d’arte varia di fantasia e creatività in strada: artisti (caricaturisti, ritrattisti, prestigiatori), giochi con la carta, suoni, colori ed esposizioni, e la decima edizione della Sagra dell’asparago ciglianese, con esposizione e vendita.

Spostandosi sul settore delle mostre, due chiuderanno a Torino durante il ponte del 1° maggio. Una sarà L’infinita curiosità. Un viaggio nell’universo in compagnia di Tullio Regge, con l’esposizione di vari oggetti tra i quali ve n’è uno unico e particolarmente prezioso: un taccuino di dediche di Adriana Enriques, figlia del matematico Federigo Enriques, inaugurato nel 1921 da Einstein. La seconda esposizione che terminerà sarà Arma il prossimo tuo. Storie di uomini, conflitti, religioni, con centodieci fotografie, che raccontano storie sovente lontane dai riflettori dell’informazione: le vittime nei campi di battaglia, i villaggi distrutti, i profughi in fuga.

A Candelo invece proseguirà Candelo in Fiore, l’importante appuntamento biennale all’interno delle mura medievali di uno dei Borghi più belli d’Italia. Il tema della natura e dell’ambiente declinato in tutte le sue sfaccettature si sommerà ad un omaggio all’Oriente, in occasione dell’anno del turismo Europa Cina. Per i più piccini a Castellamonte, in provincia di Torino, sarà aperto il parco emozionale Fiabosco: Le Fiabe Prendono Vita, con folletti, elfi, gnomi e animali magici che accompagneranno i visitatori in esperienze uniche. Anche Zoom sarà aperto, il bioparco che ospita più di 300 animali e 80 specie da vedere muoversi liberamente, in 11 habitat che riproducono fedelmente luoghi naturali di Africa e Asia: 160.000 metri quadrati, per un’esperienza immesiva, con lemuri, tartarughe giganti, pellicani e fenicotteri, gibboni siamanghi, diverse specie di gru, i cervi axis e tigri, dimostrazioni di volo di rapaci, colonie di pinguini sudafricani, giraffe, zebre, ippopotami.