Friendly Piemonte: la regione punta sul turismo lgbt come nuova risorsa con un progetto di accoglienza turistica e lotta all’omofobia

Il Piemonte ha avviato un processo che lo sta portando a diventare meta privilegiata del turismo LGBT, lesbico, gay, bisessuale e trans, internazionale: un mercato che vale il 7% dell’intero comparto turistico mondiale e che muove oltre 70 milioni di persone l’anno con ottime capacità di spesa.

L’associazione LGBT Quore, con l’Assessorato al Turismo della Regione Piemonte e DMO Piemonte Marketing stanno lavorando da mesi sui target di riferimento per dare visibilità al Piemonte turistico gay-friendly con sinergie necessarie con i Tour Operator che dovranno sviluppare il prodotto da vendere.